Oltre 500 soci per la Festa degli auguri di Natale

Una piacevole serata che è stata occasione per fare il punto sull’anno che sta terminando, ma soprattutto per parlare di futuro.

Si è svolta all’ObiHall di Firenze la Festa degli Auguri della BCC Pontassieve con oltre 500 partecipanti, soci ed autorità del territorio e non solo, tra loro segnaliamo tutti i Sindaci della Valdisieve e Bagno a Ripoli.
A fare gli onori di casa il Presidente Matteo Spanò ed il Direttore Generale Francesco Faraoni che nei loro interventi hanno evidenziato i buoni risultati raggiunti dalla BCC nel 2017 sia in termine di utile (oltre 1 mln di euro) sia come interventi sul territorio come testimoniano gli oltre 30 mln di finanziamenti a famiglie ed imprese senza dimenticare il dato CET1 (che si riferisce alla misura di patrimonializzazione di una banca) che per l'istituto fiorentino è pari al 17%, rispetto ad una media nazionale del 12,5.
Durante la cena è stata anche annunciata l'inaugurazione il 20 gennaio prossimo dello Spazio sportivo giovani (una piastra dove sarà possibile praticare basket, calcetto e pallavolo) a Dicomano, scelto dalla BCC nel 2017 per il concorso “Regala un’idea al territorio”.
Per quanto riguarda i finanziamenti per il 2018, il CdA ha individuato Bagno a Ripoli come comune dove si realizzerà "Spor filed", un campo sportivo polivalente per la comunità. Confermate dal CdA per il 2018 tre scelte strategiche di intervento: il finanziamento alle famiglie in difficoltà, con la creazione di un fondo specifico: l'apertura di un nuovo sportello a Firenze, nell'area di Coverciano, fortemente innovativo; la presentazione il 13 gennaio prossimo di Noi.Info@2017, la ricerca economico-statistica sul territorio giunta alla sua terza edizione, elemento indispensabile per costruire appropriate strategie di intervento.

Sorpresa finale: la realizzazione, nell'ambito di una collaborazione con la Parrocchia di Pontassieve di San Michele Arcangelo del nuovo teatro di Pontassieve. La serata come consuetudine è terminata con la premiazione dei giovani di “Impegno Premiato” soci e figli o nipoti di soci che hanno superato con il massimo dei voti i traguardi delle scuole secondarie inferiori e superiori e delle lauree triennali e specialistiche.