BCC Pontassieve: Matteo Spanò riconfermato Presidente

Approvato anche il bilancio per il 2019: 726 mila euro di utile netto. Il denaro raccolto reimpiegato sul territorio

Matteo Spanò è stato riconfermato Presidente della Bcc Pontassieve a decretarlo l’Assemblea dei Soci svoltasi nella giornata di venerdì. 

L’elezione si è svolta durante l’Assemblea ordinaria dei Soci della Bcc Pontassieve, svoltasi a porte chiuse (i soci hanno potuto delegare il proprio voto con una procedura precedentemente stabilita) a causa dell’emergenza Covid – 19.
Come consuetudine il primo passo è stato quello di approvare il bilancio consuntivo del 2019 che conferma come la BCC Pontassieve continui nella sua missione di banca di riferimento del territorio presentando un bilancio più che positivo.
A confermare la forza della Banca un utile netto di 726 mila euro per il 2019 per il 72,2% destinato, come di consueto, al rafforzamento del patrimonio e la parte restante a beneficienza e mutualità.
I dati, come è stato spiegato durante l’illustrazione del bilancio consuntivo 2019, confermano la solidità della banca, con un indice di patrimonializzazione del 16,7% contro una media nazionale del 13,5% del sistema bancario, un dato che può rendere tranquilli soci e risparmiatori.
Da segnalare come rilevante anche il risultato dei dati triennali illustrati ai soci, che sono particolarmente positivi, nonostante la crisi, infatti, Bcc ha sostenuto il proprio territorio con quasi 100 milioni di nuovi finanziamenti. Questo è uno degli elementi di fine mandato che gli amministratori hanno portato in assemblea.
Successivamente all’approvazione del bilancio si è proceduto all’elezione dei nuovi organi sociali.
Il Cda è stato interamente riconfermato mentre si segnala l’ingresso di un nuovo componente del Collegio Sindacale il Dottor Roberto Lari che subentra al Dottor Fabio Cappelli che lascia dopo 7 mandati.